fbpx

Selezionato:

HY150 TECO-CHILLER REFRIGERATORE

534,85

Totale Spesa:

In offerta!

HY150 TECO-CHILLER REFRIGERATORE

534,85

Il Chiller HY150 è un refrigeratore per idroponica dal design innovativo, caratterizzato da una struttura solida e dalle dimensioni compatte, adatte anche a spazi ristretti.

 

 

Descrizione

HY150 TECO-CHILLER REFRIGERATORE
Refrigeratore ad alta resa con risparmio energetico

HY150 TECO-CHILLER REFRIGERATORE per idroponica ad alta tecnologia riconosciuta al livello internazionale che garantisce prestazioni elevate, con una basso livello di rumorosità, ma con un alto coefficiente di rendimento COP (Coefficient Of Performance) e con un notevole risparmio energetico.

Il Chiller HY150 è un refrigeratore per idroponica dal design innovativo, caratterizzato da una struttura solida e dalle dimensioni compatte, adatte anche a spazi ristretti. L’impostazione delle funzioni è facile ed intuitiva grazie al display e la lettura della temperatura è precisa. Il range di settaggio 18-22°C (64 – 72°F).

Il condensatore, oltre a svolgere la propria funzione, è parte integrante della struttura e assicura al refrigeratore un design unico ed originale.

Inoltre, la struttura ha consentito l’eliminazione del filtro, garantendo una quasi totale assenza della manutenzione. In questo modello, la resistenza è assente.

Dati Tecnici:
  • Alimentazione: 230V-50Hz (altre alimentazioni disponibili su quantità)
  • Potenza Elettrica Raffreddamento: 150 W
  • Gas Ecologico:R134a
  • Flusso d’Acqua Min. e Max.: 300 lt/h – 500 lt/h
  • Volume Vasca: fino a 150 lt (temp. acqua 20°C – temp. ambiente 30°C)
  • Dimensioni: mm. 215 x 361 x 315 (h)
  • Dimensioni: in. 8.46 x 14.21 x 12.4 (h)
  • Peso: 12,2 kg / 26.9 lb
  • COP (Coefficient of Performance): 1,5

_ IMPIANTO IDROPONICO CONSIGLIATO

 


 

LO SAPEVI CHE?

Già lo scrittore romano Seneca, vissuto dal 4 avanti Cristo al 65 dopo Cristo, aveva notato che gli oggetti visti attraverso una boccia piena d’acqua apparivano ingranditi. L’immagine migliora se invece della boccia d’acqua si usa una lente di vetro con le facce convesse. Fino alla fine del Medioevo ci si dovette accontentare di queste lenti, che ingrandivano al massimo una decina di volte. Il primo vero microscopio, dotato di due lenti, nasce ne 1590: lo costruiscono Hans e Zacharias Janssen, olandesi, fabbricanti di occhiali.

Negli stessi anni in Olanda nasce il cannocchiale. Galileo Galilei, avuta notizia di questi strumenti, li ricostruisce entrambi, perfezionandoli. Il primo microscopio dello scienziato pisano aveva una sola lente e un meccanismo per mettere a fuoco l’immagine. Lo battezzò perspicillum e poi “occhialino”.

Ma ad esplorare del tutto il mondo dell’estremamente piccolo fù un altro olandese: Antony van Leeuwenhoek, nato a Delft.
Fu lui a scoprire lo straordinario mondo invisibile a occhio nudo, formicolante di insospettate creature viventi.

Leeuwenhoek non era uno scienziato professionista, e ne pure un uomo particolarmente colto. Fu però sempre spinto da una fortissima curiosità ed ebbe il dono di una grande abilità manuale. Per vivere, faceva il commerciante. Trafficava in stoffe, abiti e articoli di merceria. Fu anche controllore del vino della sua città: per un certo tempo ebbe l’incarico di assaggiare tutte le bevande alcoliche che arrivavano a Delft e di misurare i recipienti in cui erano contenute.

Informazioni aggiuntive

Peso 12,5 kg
Dimensioni 24 × 36 × 32 cm

Spedizione “EXPRESS”

Spese di spedizione: in base al peso del carrello
Tempi di consegna: dalle 24 alle 72h

Pagamenti e spedizioni in totale sicurezza

paypal-desktop-1024x126

Paypal

Carta di Credito

Bonifico bancario
Chiudi il menu
×
×

Carrello